Differenza tra Erba senza THC e Marjiuana

                                                                     La differenza tra CBD di marijuana e quello di canapa light

Con così tante mezze verità sul web sull'erba senza THC, una delle domande più comuni è quale sia la differenza tra il CBD derivato dalla marijuana e il CBD derivato dalla canapa. È vero che ci sono somiglianze tra i prodotti, il che non rappresenta certo una sorpresa dato che sia la marijuana che la canapa sono derivati dalla medesima pianta, la Cannabis Sativa, ma la differenza principale è che il CBD derivato dalla marijuana light è completamente non psicoattivo.

A differenza della marijuana medica, ad alto contenuto di THC, l'erba light non ha alcun effetto stupefacente ed è completamente non tossica, pur offrendo ancora l'intero spettro di cannabinoidi e terpeni necessari per produrre l'effetto “entourage”.

Un altro grave malinteso sull'erba senza THC, è che il suo CBD è meno efficace di quello derivato dalla marijuana medica. Una volta che l'olio viene estratto dalla pianta le differenze nella forza del CBD non sono rilevabili. Un altro vantaggio nell'utilizzo di CBD derivato dalla marijuana legale è che può essere coltivata molto più velocemente che della marijuana, quindi, mentre un ceppo di CBD ad alta intensità di marijuana medica richiede quasi una stagione completa per svilupparsi, è possibile per un coltivatore di canapa light produrre diversi raccolti per stagione, producendo un prodotto più consapevole e rispettoso dell'ambiente.

Oltre ad essere completamente atossico, il CBD derivato dalla canapa legale funziona anche come bio-accumulatore, il che significa che può raccogliere e assorbire elementi contaminanti. Le piante di marijuana medica, spesso coltivate con fertilizzanti o pesticidi velenosi per preservarne l’integrità contro i parassiti, sono in realtà molto più tossiche e pericolose da ingerire, in opposizione ad una coltura di canapa coltivata ed estratta in modo pulito.


Poiché attualmente non ci sono linee guida minime per la coltivazione di marijuana medica, non vi è alcuna garanzia che la marijuana acquistata da dispensari o da alcuni siti web sia effettivamente sicura da usare e, recentemente, ci sono stati molti richiami di marijuana coltivata con pesticidi non approvati e pericolosi. Al contrario, i prodotti CBD da coltivazione consapevole sono derivati dall'olio di canapa completamente tracciabile e certificato, quindi privo di erbicidi, fertilizzanti chimici e pesticidi. L'olio CBD di prima qualità viene inoltre estratto anche con il metodo CO2, che è considerato completamente sicuro dalla FDA ed è ritenuto il metodo di estrazione esistente più pulito.


Altre idee sbagliate sull'erba senza THC è che il suo l'olio è sporco. Non c'è nulla di sporco nella canapa industriale, si tratta  semplicemente di un termine per descrivere la coltivazione di massa della canapa per usi industriali che vanno dal cibo alle fibre e ai materiali da costruzione. Come accennato in precedenza, però, i prodotti CBD derivati dalla canapa 100% organica, utilizzando il metodo di estrazione CO2 sono più puri e più puliti dei prodotti di marijuana medica, a causa del metodo di coltivazione.


Queste sono le principali differenze tra la il CBD di marijuana legale e il CBD derivato dalla marijuana medica, ma se lo si considera a livello molecolare, il CBD ottenuto dalla marijuana è simile al CBD ottenuto dalla canapa, in quanto il CBD è il CBD e basta, ma sono gli effetti di ognuno che possono essere diversi. Per esempio, 10 mg di CBD da marijuana medica vengono assorbiti nello stesso modo di 10 mg di CBD derivato da olio di canapa light e quindi uno non è più efficace dell'altro. Sono semplicemente utilizzati per produrre effetti diversi ed entrambi contano anche su fattori esterni come le condizioni mediche ed il  dosaggio individuale assunto.

Marijuana senza THC: Conclusioni


Come punto finale, affinché l'effetto di ritorno del CBD contenuto nell'erba senza THC sia efficiente, questo richiede la presenza della gamma completa di cannabinoidi e degli altri composti trovati nella cannabis. Così come la marijuana, la canapa legale include numerosi cannabinoidi e terpeni tra cui THC e CBD in quantità misurabili, ma il livello di THC nell'olio di canapa è naturalmente abbastanza basso per non essere psicoattivo. A differenza dei prodotti derivati dalla marijuana medica, tutti i prodotti di canapa organica sono pressoché privi di THC e hanno rapporti di tracciabilità completi. Questa sola ragione rende la canapa light un'alternativa più valida e legale per un certo numero di utenti rispetto alla marijuana medica ad alto THC.


Alla fin fine, poiché i prodotti derivati dall’olio di CBD di marijuana sono autorizzati alla vendita in 50 diversi stati negli USA e possono anche essere venduti legalmente online in Europa e nel Regno Unito come integratori alimentari, rivestono un ruolo vitale per le persone che non sono in grado di usare marijuana medica a causa delle condizioni di salute e dell’alto rischio psicologico associato con il prodotto.

Condividi