Vendita Trincia Tabacco e Grinder in Metallo o legno a Vari Strati

Può essere di metallo, di legno o di plastica, e prevede un funzionamento semplice e intuitivo.

Filtri attivi

Trincia Tabacco Legno

Trincia Tabacco Legno  Trincia Tabacco Legno 2 Strati Suggestivo Grinder  in legno, composto da 2 strati. Creato per tritare erbe essiccate, erbe,...

Materiale: Legno

Strati: 2

Paletta: SI

7,00 €
7,00 €
Al carrello

Trincia tabacco metallo

Trincia tabacco metallo con tre Layer Trincia tabacco metallo  3 Strati Eccezionale Grinder  in metallo composto da 3 strati con paletta. Creato...

Materiale: Metallo

Strati: 3

Paletta: SI

8,00 €
8,00 €
Al carrello

Grinder metallo rosa

Trincia tabacco Rosa in metallo a tre strati Spedizioni gratis! per ordini oltre 25€ Trincia tabacco metallo  3 Strati di colore rosa. Il primo...

Materiale: Metallo

Strati: 3

Paletta: SI

9,00 €
9,00 €
Al carrello

Trincia tabacco metallo colorato

Trincia tabacco metallo colorato con 3 Layer Trincia tabacco metallo  3 Strati Eccezionale Grinder  in metallo multicolore, come gli altri grinder...

Materiale: Metallo

Strati: 3

Paletta: SI

9,00 €
9,00 €
Al carrello

Grinder metallo oro

Grinder in metallo Color Oro Trincia tabacco metallo  3 Strati di colore oro. Il primo strato raccoglie le parti grossolane dopo la tritatura, il...

Materiale:Metallo

strati:3

Paletta:SI

9,00 €
9,00 €
Al carrello

Grinder 3 strati con manovella

Grinder Composto da 3 strati con Manovella Trincia tabacco metallo 3 Strati di colore nero, con manovella. La parte superiore del coperchio è...

Materiale: Metallo

Strati: 3

Manovella: SI

Paletta: SI

11,00 €
11,00 €
Al carrello

Il grinder trincia-tabacco: una guida all’acquisto

 

Un oggetto fondamentale per macinare la cannabis light è il cosiddetto grinder, o semplicemente trincia-tabacco. Questo è conosciuto anche come “tritino”: un nome che suggerisce appieno lo scopo principale dello strumento, che consiste appunto nel tritare le erbe e le infiorescenze.

Come è fatto esattamente un grinder? Da quali parti è formato? Con quali materiali può essere realizzato? Ti forniremo una guida completa sull’argomento, per aiutarti a individuare la tipologia che fa più al caso tuo. Ti spiegheremo anche il funzionamento di questo utensile, che spesso include un pratico filtro per separare componenti come il polline e la resina.

Cos’è il grinder?

Il grinder o trincia-tabacco si divide essenzialmente in quattro sezioni.

Abbiamo, innanzitutto, la base e il tappo. Come potrai intuire, la prima è volta ad accogliere il prodotto da macinare, mentre il secondo serve a chiudere il grinder e a tritare la cannabis tramite un meccanismo di rotazione. Sia la base sia il tappo sono dotati di dentini, indispensabili per ottenere il risultato desiderato. 

Molti articoli del genere comprendono un piccolo magnete per fissare bene il tappo alla base. Altri modelli, invece, prevedono un sistema a incastro altrettanto comodo. È necessario che l’attrezzo non si apra mentre viene utilizzato, ma questi stratagemmi scongiurano del tutto una simile eventualità.

In un trincia-tabacco troverai poi il fondo, dove si accumula il polline che potrai raccogliere grazie a delle apposite palette. Il filtraggio è garantito da una retina, il quarto elemento importante del grinder: attraverso essa passa soltanto il kief sottile, mentre la tritatura più spessa resta al di sopra della superficie. Ciò è studiato proprio per rendere più facili le operazioni di separazione.

Trincia-tabacco in metallo

Uno dei materiali più diffusi per la fabbricazione dei grinder è il metallo. Con ogni probabilità questi sono i trincia-tabacco migliori, poiché si distinguono per longevità e robustezza.

La base e il tappo di metallo non risentono di urti e cadute, si rompono con estrema difficoltà e sono molto resistenti all’usura. Questi oggetti costano un po’ di più rispetto per esempio a quelli in legno, ma durano nel tempo e si acquistano dunque più raramente. 

Un altro vantaggio dei grinder trincia-tabacco così costruiti è la pulizia agevole. Devi sapere, infatti, che il kief aderisce poco a questo materiale se facciamo un confronto con il legno o con la plastica. Infine hai un’ampia possibilità di scelta tra varie soluzioni, dall’alluminio al titanio e al classico ferro.

Grinder di legno

Anche i grinder di legno offrono diversi lati positivi.

Per cominciare, sono più economici e possiedono il peculiare aspetto delle creazioni artigianali. Tali strumenti non sono solo utili, ma anche belli a vedersi.

Di solito i trincia-tabacco che rientrano in questa categoria non sono personalizzati con vernici o particolari procedimenti, che altererebbero inevitabilmente il sapore del prodotto. Di conseguenza, lo stesso atto di macinare guadagna una maggiore naturalezza. Gli attrezzi in questione, in aggiunta, possono essere singoli oppure realizzati in serie, con denti di metallo o a loro volta di legno.

Il pregio più evidente di questi grinder trincia-tabacco è l’estetica. Quelli intagliati a mano sono davvero di ottima fattura!

Trincia-tabacco di plastica

In commercio vi sono anche utensili di plastica, che consigliamo fondamentalmente a coloro che vogliono risparmiare. Questi sono i grinder disponibili ai prezzi più bassi in assoluto, nonché i più leggeri.

Uno dei pro consiste nel vasto assortimento di forme e colori. D’altro canto i dentini sono abbastanza fragili e si smussano in poco tempo, il che influisce negativamente sulla capacità di tritare l’erba.

<h6class="titolo center">Grinder a quattro strati

Quelli in oggetto, stando al parere di molti utenti, sono i trincia-tabacco più funzionali e duttili forniti sul mercato.

Stiamo parlando degli strumenti che includono tutte e quattro le sezioni prima menzionate: la base, il tappo, il fondo e la retina. Altri grinder hanno soltanto base e tappo, o sono privi di retina e quindi il ricavato cade direttamente sul fondo.

Per questo bisogna informarsi bene prima dell’acquisto, così da selezionare la versione più adeguata alle esigenze del momento. Alcuni attrezzi a quattro strati hanno addirittura un meccanismo rotante, con il quale deciderai la grandezza e lo spessore finale del tritato.

I dentini del trincia-tabacco

Un altro elemento da considerare nella nostra guida è la tipologia di dentini. Questi si differenziano per dimensioni e per struttura: possono essere a chiodino, a lamella, a piramide e a scaglie.

Un grinder trincia-tabacco con dentini a chiodino, nella maggioranza delle situazioni, è fabbricato in legno. Se opti per questa scelta fai attenzione alla distanza tra i singoli denti: è necessario che essi siano vicini tra loro, altrimenti si rischia di ottenere un esito poco omogeneo.

Lo stesso discorso è applicabile ai dentini a piramide, così chiamati per la loro sagoma che somiglia a quella di una freccia (o, appunto, a quella di una piramide in miniatura). I grinder che si inseriscono in questo gruppo devono avere uno spazio esiguo tra i dentini, dato che in caso contrario qualche parte dell’infiorescenza potrebbe sfuggire alla macinatura.

I dentini a lamella sono tra i migliori, anche se non sono acuminati bensì curvi e piatti in superficie. Quelli a scaglie assicurano un risultato altrettanto perfetto, e sono trapezoidali oppure romboidali. 

Come si usa un grinder

Concludiamo con una spiegazione sul funzionamento del grinder o trincia-tabacco. Come si adopera questo strumento?

Innanzitutto dovrai staccare il tappo dalla base, e collocare in quest’ultima il materiale vegetale che desideri. Bisogna poi unire di nuovo le due sezioni, con l’accortezza di farle aderire per bene l’una all’altra.

Tieni ferma una metà e manovra l’altra facendola girare su sé stessa. Al termine del processo, apri il grinder ed estrai il prodotto tritato: questa fase richiede un’estrema delicatezza, in modo da non lasciar cadere il kief.

Una precisazione: esistono persino grinder a batteria, che svolgono tutto il lavoro in maniera automatica. La comodità è notevole, ma chiaramente il costo sarà più elevato. Inoltre, con un grinder manuale hai l’opportunità di controllare più facilmente la velocità dell’operazione, e di rendere l’intero atto più naturale.