Interazioni tra CBD e alcol, alcune info al riguardo.

- Categoria:news

                                                                         Interazioni fra CBD e alcol

Il cbd è un eccellente ingrediente in tante ricette sia di cibi che di bevande, ha quindi senso che possa essere accoppiato bene anche agli alcolici? Dovremmo mixare alcol e cbd? Spesso ci sentiamo dire che non dovremmo “mischiare”, cioè unire altre sostanze al consumo di alcol, ma questo consiglio vale anche per il cbd?

Il cannabidiolo è conosciuto come un efficace supplemento, non tossico e che non crea dipendenza, principalmente usato per aumentare il nostro benessere generale. Lo troviamo sotto varie forme come gomme, olio, spray, liquidi per sigarette, compresse e altre ancora. Sembra non esserci fine alla sua versatilità, ma associarlo all’alcol non sarà eccessivo? Riteniamo che il benessere cominci con la scelta di un buono stile di vita, che può includere un consumo moderato di alcolici, se non addirittura la loro totale assenza nella nostra dieta. Riteniamo quindi interessante un approfondimento in materia.

La World Health Organisation ha dichiarato che il cbd è assolutamente sicuro e non mostra alcun potenziale nel creare dipendenza. Non è una sostanza psicoattiva anzi, al contrario, i consumatori spessono riferiscono una migliore consapevolezza ed un piacevole senso di rilassatezza.

Quando lo associamo all’alcol i suoi effetti rimangono gli stessi, ma il senso di rilassatezza potrebbe essere avvertito con maggiore intensità. Resta dunque totalmente sicuro, ma è bene avere il medesimo atteggiamento di cautela che avreste quando bevete, utilizzando sia l’alcol che il cbd con maggiore moderazione. James Giordano, neurologo e biochimico presso il Centro Medico dell’Università di Georgetown, sostiene appunto che quando assumiamo cbd ci sentiamo più rilassati e leggeri e che l’alcol ha la capacità di amplificare tali sensazioni.

Quindi, prima di assumerli insieme, assicuratevi di conoscere bene gli effetti che ciascuno di questi ha abitualmente su di voi. L’interazione tra alcol è cbd è dimostrata possibile sino ad un arco temporale di quattro ore.

Olio di cbd e interazioni con l’alcol

Uno studio storico pubblicato sullo Psychopharmacology Journal evidenzia che i soggetti che avevano assunto capsule di cbd assieme ad alcol avevano livelli di alcol inferiori a chi non le aveva prese, anche se la sensazione percepita dai due gruppi era praticamente identica.

Ci sono stati ulteriori studi che non hanno evidenziato una minore intossicazione da alcol, ma hanno rilevato altri effetti che potrebbero mitigare l’impatto negativo degli alcolici. Ad esempio si è vista, in uno studio sui roditori, la correlazione tra cdb e gli effetti ridotti di danno cerebrale causati dall’alcol. Quando i roditori assumevano il cbd 30 minuti prima dell’alcol, dimostravano un ridotto danno ossidativo del fegato.
Mentre queste scoperte sembrano realmente avallare qualche effetto positivo, c’è ancora un relativa e contenuta quantità di dati su questa specifica interazione. Tuttavia, lo speriamo, questi dati indicano che il cbd potrebbe assumere un ruolo importante nella lotta all’alcolismo o quantomeno che potrebbe servire a mitigarne i danni. Ma la strada è ancora molto lunga.


Ma allora ll cbd può aiutarmi a bere meno?


Come integratore il cbd potrebbe rappresentare un aiuto per ridurre il consumo di alcol, dato che gli studi dimostrano che alcuni degli effetti positivi del cbd potrebbero interagire con i meccanismi che creano la dipendenza dagli alcolici.

La ricerca infatti indica che l’uso prolungato di alcolici possa portare all’esaurimento degli endocannabinoidi naturali e relativi recettori contenuti nel nostro corpo e compongono l’ormai noto sistema ECS. Questo sistema promuove il benessere generale interagendo col sistema omeostatico che crea l’equilibrio corporeo.  

Quando i livelli di endocannabinoidi diventano troppo bassi, il corpo fatica a combattere problemi come lo stress e gli stati di ansia. La presenza regolare di un cannabinoide come il cbd potrebbe, pertanto, avere la capacità di ridurre l’assunzione di alcolici.

Condividi