Genova Vendita Cannabis Light Finalmente Lecita
9 Oct 19 7

I giudici del tribunale del Riesame di Genova hanno stabilito il 22/06/2019 che non può esserci sequestro preventivo di cannabis light a meno che non venga provato che il livello di Thc è superiore allo 0,5%.


E’ dunque questa la prima pronuncia da parte di un tribunale dopo la sentenza della Cassazione del 30 maggio.

Tutto nasce il 3 Giugno 2019 da un sequestro avvenuto in un negozio di Rapallo che vendeva infiorescenze, oli, tisane e trinciati a base di canapa sativa light.
L’Avvocato Salvatore Bottiglieri, che difendeva il negoziante, si è opposto al sequestro rivolgendosi al Tribunale del Riesame di Genova.
Il Riesame ha stabilito il dissequestro dei prodotti, evidenziando la mancanza di una norma che stabilisca quale sia la percentuale di principio attivo che rende un prodotto psicotropo.

La circolare del ministero dell'Interno “Aspetti giuridico-operativi connessi al fenomeno della commercializzazione delle infiorescenze della canapa tessile a basso tenore di THC e relazioni con la normativa sugli stupefacenti” del 31/07/2018 (interpretativa della legge 242/2016) stabiliva che :

Le infiorescenze di canapa con tenore superiore allo 0,5% rientrano nella nozione di sostanze stupefacenti

Il Riesame ha quindi osservato che “questa percentuale rimane l’unico parametro per la potenziale potenza psicotropa”.
Non è possibile quindi sequestrare tutta la merce ma bisogna procedere prelevando singoli campioni.
Qualora i valori fossero superiori allo 0,5% di Thc, sarà possibile procedere al sequestro.

Il presidente della commissione Agricoltura della Camera, Filippo Gallinella del Movimento 5 Stelle, ha così commentato la sentenza :
Come abbiamo più volte ribadito occorre chiarire normativamente l'uso alimentare e cosmetico dei prodotti derivanti dalla canapa sativa.

Dopo la pronuncia della Cassazione dello scorso 30 maggio, il Tribunale del Riesame di Genova ha stabilito che si possono mettere in commercio prodotti privi di "efficacia drogante", identificando questa con un livello di Thc non superiore allo 0,5.

 Giunto questo importante elemento di chiarezza, possiamo riprendere i lavori in Commissione Agricoltura per definire quali regole di sicurezza, salubrità e tracciabilità vanno applicate a questi derivati. Lasciamo fuori dal nostro lavoro l'uso ludico e terapeutico, che sono altre materie e riguardano altre specie di canapa".

Share This Post :

Comments

Log in or register to post comments